La bio-edilizia Ŕ la costruzione di case che prevede l'utilizzo di materiali naturali: legno, gesso, sughero, lana di roccia. Gli impregnanti sono di origine minerale e le vernici sono vegetali.

bioedilizia

uso dei materiali naturali

Quando e dove nasce:la bio-edilizia nacque alla fine degli anni '70 in Germania. Cominci˛ con l'interessarsi alle fonti alternative al petrolio per fornire energia alle abitazioni. Ben presto l'interesse per la Bio-edilizia dilag˛ in molti altri paesi europei, negli Stati Uniti e perfino in alcuni paesi dell'Africa.

Benefici della bio-edilizia sull'ambiente: impiego dell'energia solare che sostituisce i combustibili fossili (riduzione di CO2); riutilizzo dell'acqua piovana per usi secondari (WC, lavatrice etc.); elevata riciclabilitÓ al momento dello smaltimento.

VANTAGGI DI QUESTO TIPO DI CASE:

  • Massima convenienza economica rispetto alle case tradizionali (soprattutto come costi di manutenzione).
  • Totale assenza di umiditÓ, in quanto tutti i materiali usati per la costruzione sono perfettamente asciutti.
  • Assenza di muffe e insetti grazie ai Sali di boro con i quali Ŕ trattato il legname.
  • Perfetto isolamento acustico, grazie all'impiego di materiali isolanti adeguati che consentono, a paritÓ di peso della parete, di ottenere un isolamento acustico elevato, tramite fono isolamento (tecnologia che isola la casa da rumori esterni).
  • Perfetto isolamento termico, dovuto all'impiego di serramenti specifici con coefficiente di tenuta verso l'esterno.
  • Perfetta antisismicitÓ dovuta "all'elasticitÓ" della struttura in legno che oscilla ma non crolla; inoltre Ŕ ancorata con dei sistemi di fissaggio speciali in acciaio, a solette o a interrati fatti in cemento armato.
  • Notevole resistenza al fuoco - I materiali vengono trattati per migliorare la resistenza al fuoco in caso d'incendio.